La Macadamia

La noce macadamia è ugualmente coltivata e commercializzata alle isole Hawaii che ha importato gli alberi australiani nel 1887. Esiste una specie di minore qualità (Teraphile) che viene coltivata in Sudafrica, nella Costa Rica, in Brasile e in California. Sono piante sempreverdi che sviluppano un'altezza compresa tra i 6 ed i 40 m. Le foglie sono unite in gruppi da 3-6, hanno una forma ellittica, sono lunghe da 6-30 cm ed hanno una larghezza tra i 2 e i 13 cm. I fiori sono prodotti in grappoli della lunghezza variabile tra i 5-30 cm, mentre i singoli fiori sono lunghi circa 10-15 mm, con una colorazione tra il bianco-rosa-porpora, con quattro tepali. Solo due specie di Macadamia producono frutti (Noce macadamia) di rilevanza commerciale, la M. integrifolia e la M. tetraphylla.

Caratteristiche

La noce macadamia è formata da una mandorla incastonata all'interno di un guscio brunastro molto resistente e duro. Per aprirne il guscio sono necessari all'incirca 2000 kPa, ma se viene conservata per qualche tempo in un luogo fresco e asciutto (causando però la perdita di molti dei suoi pregi nutrizionali), è più facile spaccarne il guscio protettivo utilizzando anche un giravite. Per poter aprire il guscio può essere utile anche individuare la linea di giuntura tra i due gusci, infilarvi all'interno un coltello su cui si farà forza battendovi un martello. Così facendo la noce si apre e la mandorla può essere rimossa dal suo interno. Il suo sapore ricorda quello della noce di cocco.

Sapevi che?

Gli alberi vengono anche utilizzati come piante ornamentali nelle regioni subtropicali per la loro chioma folta e compatta e per i fiori molto belli.